Fortezza Europa

barcamigrantiAncora morti, ancora Mediterraneo cimitero marino, ancora eroismo di militari italiani che si prodigano per salvare migliaia di vite umane, mentre i media ufficiali si occupano di altri militari “eroicamente” tornati in patria in attesa di processo. Dedichiamo la poesia Fortezza Europa di Nicoletta Grillo (recitata dal vivo con Paola Minussi all’incontro alla Ubik di venerdì 27 maggio) alle vittime della barbarie che non permette vie di ingresso regolari in Europa e così alimenta il massacro.

Fortezza Europa

Non invidio queste porte dipinte
di blu intatto, il blu
dei sogni dei bambini
tra oleandri lucidi
e inarrivabili pomelli

E neanche questo mare onirico,
troppo stanco per portare in salvo le navi

È un mare di numeri,
di corpi ben nascosti sotto le onde:
i corpi hanno nomi dissanguati
non mangiano, non camminano
e non desiderano futuro. E noi
fermi a sbirciare da dietro le porte
pallidi di cloro
pallidi…

View original post 44 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...